Aspettando Bergamo Jazz: Lombardini Godard Maniscalco

Musica | Mercoledì 20 dicembre, ore 20.30 | Ingresso 15 euro con consumazione
bgjazz
Mercoledì 20 dicembre, ore 21.30

 

“ASPETTANDO BERGAMO JAZZ 2018”

Primo concerto della rassegna
Andrea Lombardini - basso elettrico, liuto colascione; Michel Godard - serpentone, tuba; Emanuele Maniscalco - pianoforte, batteria.
Il super trio formato dal francese Michel Godard, specialista della tuba e del serpentone, dal bassista Andrea Lombardini e dal batterista Emanuele Maniscalco apre all’IndispArte di via Madonna della Neve 3 (Bergamo), una rassegna di concerti che ha per titolo “Aspettando Bergamo Jazz 2018” e che si avvale del patrocinio dello stesso prestigioso Festival cittadino.
Un trio dal particolare, originalissimo organico strumentale che presenta il contenuto dell’album Diminuendo, uscito per CAM Jazz. Le diverse risorse timbriche dei musicisti coinvolti sono valorizzate da composizioni originali di Andrea Lombardini, leader del gruppo, libere improvvisazioni e melodie evocative di provenienza molto diversa, da antichi corali a musiche da film. Michel Godard, “voce” del trio, si alterna alla tuba e al serpentone, dei quali è tra i più autorevoli solisti al mondo, mentre Emanuele Maniscalco, artista che ha inciso per ECM e membro del collettivo ILK, è ugualmente a suo agio al pianoforte e alla batteria. Lombardini, già apprezzato bassista elettrico, presenta per la prima volta in questo progetto il liuto colascione, strumento acustico del rinascimento italiano appartenente alla famiglia dei liuti. Ne risulta una musica di orizzonti ampissimi, legata sia al linguaggio improvvisativo afroamericano che a quello europeo, dalla grande varietà timbrica e dal potere evocativo ed emozionale.

(Ingresso €15 compresa prima consumazione)

Cookie - Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web. Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni